RALLENTARE ORA PER POI RIPARTIRE INSIEME

 In questi giorni, rallentare è un dovere di responsabilità per noi stessi e per gli altri. Lo facciamo tutti insieme, consapevoli che questo ci aiuterà anche a tornare alla normalità al più presto possibile. L’Amministratore Unico, il Direttore generale e l’intero Staff di VisitPiemonte sono vicini alle ATL del territorio, a tutti gli operatori della filiera turistica che stanno attraversando una fase di grande difficoltà, a coloro che hanno dovuto limitare – o chiudere momentaneamente – le proprie attività, agli impianti e i comprensori sciistici, agli enti e alle associazioni di categoria, alle guide, agli organizzatori di eventi,

ai ristoratori, agli hotel, ai musei, cinema e teatri e agli operatori culturali e agli artisti e a tutti coloro che hanno dovuto fermarsi. È in momenti come questi che emerge l’importanza della rete che ci collega e la stretta interdipendenza delle nostre attività. E, proprio pensando a tutti voi, la nostra attività per valorizzare il Piemonte prosegue, in stretto raccordo con la Regione Piemonte e l’Assessorato Cultura, Turismo e Commercio, e su base nazionale in collaborazione con ENIT, cercando strade diverse per prepararsi a ripartire. Il nostro team è attivo in modalità di smart-working e, in pieno rispetto dei DCPM in vigore, ciascuno di noi è impegnato nelle varie attività già pianificate e compatibili con l’attuale situazione, come vi raccontiamo in questa edizione speciale della nostra newsletter

In attesa che la situazione ritorni alla normalità, stiamo elaborando delle idee in collaborazione con le ATL del territorio per prepararci alla fase in cui ripartiremo. Nel frattempo, possiamo continuare a raccontare la nostra regione, consapevoli che, al momento, è fuor di luogo immaginare grandi campagne pubblicitarie che verranno quando l’emergenza cesserà. E, a quel punto, sappiamo bene che saremo tutti pronti ad offrire la nostra migliore accoglienza di sempre

POST CORRELATI

Menu