Qual è l’impatto diffuso della pandemia sul settore MICE? Una ricerca internazionale traccia alcuni trend

Come stanno reagendo, a livello internazionale, i professionisti della meeting industry per superare le difficoltà connesse all’emergenza sanitaria?  Global DMC Partners (rete globale di DMC e professionisti di eventi) ha presentato lo scorso 9 novembre i dati del sondaggio “Meetings & Events Pulse Survey”, condotto su 447 attori del settore meeting ed eventi di tutto il mondo, che tratteggia l’impatto diffuso della pandemia sul settore MICE.
I principali risultati indicano che:
• Il 72% sta trasformando i propri eventi del 2021 in un formato virtuale o ibrido: il 63% prevede che gli eventi face- to- face riprenderanno nella prima metà del 2021, ma molti stanno pianificando di includere un’opzione virtuale per il loro evento live, specificando che il 2021 sarà un anno ibrido
• Il 57% pensa che nel prossimo futuro gli eventi saranno ridimensionati e i più grandi raggiungeranno un massimo di 250 partecipanti
• I viaggi incentive rappresentano al momento un’eccezione, essendo considerati insostituibili e per il 64% dei planners sono ancora in programma per il 2021
• L’82% degli intervistati ritiene che un vaccino sia il fattore più importante affinché si possa tornare a organizzare eventi face to face
La ricerca può essere scaricata a questo link

POST CORRELATI

Menu