MONTAGNA, LAGO, COLLINA, CITTÀ: L’EVOLUZIONE TURISTICA NEL 2019

Nel 2019 in Piemonte crescono soprattutto la montagna invernale ed estiva, bene anche la zona collinare, la città di Torino e il Novarese mentre sui Laghi piemontesi arrivano più italiani.

Bilancio positivo per la stagione invernale 2018/2019 della montagna, che registra un +4,18% di arrivi e +3,13% di presenze e dove crescono soprattutto i flussi turistici italiani. Ottimo consuntivo della montagna estiva: +1,08% di arrivi e +14,34% di pernottamenti che aumentano sia per la provenienza estera che nazionale. La stagione estiva dei laghi ha registrato una flessione sia degli arrivi (-1,58%) che dei pernottamenti (-2,05%). L’area si consolida a forte prevalenza internazionale con una provenienza estera pari al 77% degli arrivi e all’84% delle presenze totali. Le colline confermano la propria posizione con una crescita degli arrivi (+3,14%) e una flessione delle presenze (-1,68%). La componente estera vale oltre il 51% delle presenze totali e il 46% degli arrivi. Aumentano i flussi nazionali. Torino registra oltre 3milioni e 644mila presenze (-4,1%) e oltre 1milione e 389mila arrivi (+7,6%), con un incremento più significativo della componente straniera (+3% di presenze e +26% di arrivi).

POST CORRELATI

Menu