PRESENTATA L’ACCADEMIA BOCUSE D’OR ITALIA: PARTE LA SFIDA DEI 4 CHEF  

Oggi venerdì 12 maggio 2017 presso la sede de “La Cucina Italiana” a Milano si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’Accademia Bocuse d’Or Italia e sono stati resi noti i nomi dei 4 chef candidati alla selezione italiana del Bocuse d’Or.

Presieduta da Enrico Crippa, chef del ristorante 3 stelle Michelin Piazza Duomo di Alba, l’Accademia Bocuse d’Or Italia avrà sede ad Alba, centro nevralgico delle Langhe e Roero, territorio Patrimonio UNESCO.

L’Accademia, primo e innovativo Centro Nazionale per la Cucina di Eccellenza, dovrà formare e preparare il Team Italia, che sfiderà l’Europa alla selezione di Torino 2018 e le squadre mondiali alla finale di Lione 2019.

I 4 giovani chef, presentati oggi a Milano, parteciperanno alla Selezione del Bocuse d’Or Italia, che decreterà il vincitore il 1° ottobre ad Alba in piazza Risorgimento, in occasione dell’apertura dell’87° Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. Dopo la selezione di Alba, lo chef vincitore e il suo commis verranno ospitati dall’Accademia per il training di preparazione alla finale.

Gli chef candidati sono il siciliano Giuseppe Raciti, del Ristorante “Zash – Country Boutique Hotel” di Riposto, in provincia di Catania; il piemontese Paolo Griffa, classe 1991, impegnato in Francia presso il 2 stelle Michelin RestaurantSerge Vieira a Chaudes-Aigues; Martino Ruggieri, attualmente Head Chef presso il 3 stelle PavillonLodoyen di Parigi; Roberta Zulian, chef presso l’Alpen Suite Hotel di Madonna di Campiglio.

Da oggi fino al 4 ottobre i 4 chef con le loro squadre si prepareranno sul modello di concorso del Bocuse d’Or. La storica competizione, creata da Paul Bocuse nel 1987 a Lione, prevede uno schema rigido basato sulla preparazione di due piatti in 5 ore e 35 minuti. In occasione della finale europea del 2018 il Team Italia proporrà piatti basati su alcuni dei più tipici e rappresentativi prodotti della Regione Piemonte. La performance dei singoli team saranno quindi valutate da una giuria composta da chef di altissimo livello del panorama culinario nazionale.

 

 

 

 

POST CORRELATI

Menu