Eurovision Song Contest, bilancio più che positivo

Con il suo slogan “Torino, che spettacolo!”, Eurovision Song Contest ha portato in città e nell’intero Piemonte entusiasmo ed emozioni.

Flash mob, concerti improvvisati ed esibizioni di artisti locali e internazionali seguiti da numerosi fan e turisti, hanno riempito le strade e le piazze, trasformando Torino in un palco a cielo aperto. Città di Torino, Regione Piemonte con VisitPiemonte, Turismo Torino e Provincia e Camera di Commercio di Torino hanno lavorato insieme per sfruttare al massimo l’occasione di grande visibilità mondiale, con l’obiettivo di promuovere il Piemonte e Torino.

LE CARTOLINE RAI, UN SUCCESSO PER IL PIEMONTE

Tra le molte attività, abbiamo seguito la produzione delle 5 cartoline RAI dedicate alla nostra regione, mandate in onda durante le serate del contest musicale: Sacra di San Michele, Castello di Grinzane Cavour, Lago d’Orta, Canale Cavour, Leri e risaie, Montagne della Valsesia.
Le cartoline digitali RAI dell’Italia riprese dal drone Leo hanno conquistato il cuore del mondo: secondo fonti ENIT, le hanno viste 200 milioni di volte in 3 giorni e oltre 6 milioni in un solo giorno da più di 68mila cellulari e tablet al minuto e il nostro Piemonte è andato alla grande: nella prima semifinale, il castello di Grinzane Cavour, abbinato al concorrente della Croazia, fa il pieno con 536.697 visualizzazioni; nella seconda è la Sacra di San Michele, abbinata all’Estonia, a collezionarne ben 503.846. Le “big five” della serata finale del 14 maggio sono state tutte del Piemonte: oltre 500 mila visualizzazioni per Canale Cavour abbinato alla Francia, per il Lingotto di Torino abbinato alla Germania, per la Mole Antonelliana abbinata all’Italia, per Orta San Giulio al Regno Unito e per Alagna Valsesia alla Spagna.

ATTIVITÀ DI PR MEDIA

Per sfruttare al meglio il prezioso momento di visibilità nazionale e internazionale di Torino e del Piemonte, è stato incaricato l’ufficio stampa internazionale Pomilio Blum, che si è occupato di diffondere ai media nazionali ed esteri comunicati stampa mirati con spunti giornalistici di approfondimento sul territorio regionale e sulle sue attrattive. L’attività di PR Media è stata svolta sia alla Reggia di Venaria, in occasione del Turquoise Carpet e la Cena di Gala al Villaggio Media allestito presso il PalaOlimpico con i suoi circa 500 giornalisti di tutto il mondo, che al Media Centre “Casa Italia” di Palazzo Madama con 300 accreditati: sito, quest’ultimo, dove si sono svolti 25 incontri con gli artisti e servite in totale oltre 1100 degustazioni. In particolare, VisitPiemonte ha organizzato con le ATL, presso il giardino medievale di Palazzo Madama gli 8 appuntamenti giornalieri “Piemonte Tasting Experience”, per presentare ai giornalisti e personaggi presenti al Media Center le eccellenze agroalimentari con i produttori, i consorzi turistici e vitivinicoli, le enoteche regionali dei vari territori piemontesi.
VisitPiemonte ha inoltre organizzato il viaggio stampa per due giornalisti tedeschi – Stefan Pribnow e David Gwodzik – che dal 10 al 15 maggio hanno avuto l’opportunità di visitare Torino, tra Residenze Reali e caffè storici, e di immergersi nella vivace atmosfera culturale al Museo Egizio, al Museo del Cinema e al MAUTO, alternando graditissime scoperte enogastronomiche a passeggiate alla scoperta di piazze e gallerie, laboratori artigianali e il “lato verde” urbano lungo il fiume Po, con gran finale la finalissima di Eurovision Song Contest 2022

SOCIAL, UNA VETRINA DA 2 MILIONI E MEZZO DI UTENTI

I canali social utilizzati dagli enti coinvolti nella promozione dell’evento (Facebook, Twitter ed Instagram) hanno raggiunto un totale di oltre 2.400.000 persone. In occasione di Eurovision Song Contest, la programmazione sui Social Media di VisitPiemonte, è iniziata il 22 aprile e si è intensificata nei giorni immediatamente antecedenti l’evento, parallelamente alla consueta programmazione legata alla promozione del territorio. Il piano editoriale di Facebook e Instagram è stato tematizzato sui diversi territori e attrattive del Piemonte e “pensato” in forma di mete da raggiungere partendo da Torino, cuore dell’evento musicale: Langhe Monferrato e Roero, Distretto Turistico  dei Laghi, Residenze Reali Sabaude, Alessandria e Monferrato, Biella Valsesia Vercelli, Novarese e Cuneese, oltre al lancio di Eurovillage, alle cartoline Rai, alle interviste live con i protagonisti della gara e al racconto degli eventi enogastronomici al Media Centre di Palazzo Madama. Per vivacizzare la comunicazione social sono anche stati utilizzati come testimonial artisti e delegazioni estere presenti all’Eurovision, realizzando al Pala Olimpico brevi e “frizzanti” interviste video per animare le conversazioni digitali, da cui è emerso il gradimento degli ospiti internazionali dell’accoglienza ricevuta. Quasi 900 mila i contatti complessivamente raggiunti dall’attività social di VisitPiemonte.

LA REGIONE PIEMONTE ALL’EUROVILLAGE

Grande successo anche per l’Eurovillage del Parco del Valentino, dove oltre 220mila persone hanno assistito ad oltre 55 ore di spettacolo in 8 intensissime giornate spaziando tra vari generi e coinvolgendo 20 delegazioni ufficiali di Eurovision Song Contest. Per l’occasione, VisitPiemonte ha gestito nel Village lo stand della Regione Piemonte: nello spazio vestito con foto e video  delle suggestioni turistiche del territorio e i simpatici arredi concessi gratuitamente da Gugliermetto Experience, gadget e materiali promozionale sono andati letteralmente a ruba.

LE RICADUTE POSITIVE SUL TURISMO

Le ricadute decisamente positive sul turismo per il periodo dal 1° al 14 maggio a Torino sono state confermate dalle elaborazioni dei primi dati forniti da un campione di strutture all’Osservatorio Turistico della Regione Piemonte: rispetto allo stesso periodo del 2019, i pernottamenti dall’inizio del mese hanno infatti registrato un incremento del 68%. Molti gli stranieri: oltre il 40% dei movimenti del periodo.

.

POST CORRELATI

Menu