Presentazione | 19 Aprile 2021

Coniugare turismo e innovazione a filiera corta, diventare maggiormente competitivi in un settore sempre più influenzato dal digitale nella relazione con il turista e nella gestione dei servizi. Sono questi gli obiettivi del progetto di VisitPiemonte: “Strumenti digitali per il turismo: la blockchain al servizio dei visitatori”, presentato lunedì 19 aprile.

Nel mondo del turismo, la blockchain è già in sperimentazione in diverse applicazioni, con l’obiettivo di una sempre più marcata disintermediazione: nella tracciabilità e sicurezza dei pagamenti online, nel coordinamento e gestione di hotel, bagagli e mezzi di trasporto, nella prenotazione dei viaggi e nella fidelizzazione del cliente. Analogamente, nell’agrifood questa tecnologia servirà sempre più a semplificare le varie fasi, fino alla distribuzione: ad esempio nel tracciare la provenienza dei nostri alimenti e dei prodotti di eccellenza. Tipicamente associata al concetto di criptomoneta per transazioni economiche, la blockchain nel progetto di VisitPiemonte viene invece associata allo scambio di sconti e coupon: quindi non un’azione commerciale diretta – non consentita agli enti istituzionali – ma un mezzo per mettere in contatto domanda e offerta.

La presentazione del prototipo ha previsto, oltre agli interventi tecnici e illustrativi, un test per la simulazione di acquisizione dei voucher, predisposto in collaborazione con un primo gruppo di una ventina di operatori del settore bike ed escursionismo: entro il 2021 è previsto il consolidamento della fase di prova del nuovo servizio: dopo questa fase, gli operatori che entreranno nel progetto con proprie gratuità ed esperienze ad hoc, saranno individuati attraverso una call pubblica, basata su specifici requisiti.

Oltre a consentire una profilazione del visitatore del nostro portale turistico – elemento che ci consentirà di affinare le strategie di marketing – le nuove funzioni di borsellino virtuale basato sulla blockchain ci permetteranno di completare il percorso di promozione territoriale, offrendo un vantaggio concreto ai visitatori del Piemonte. L’idea di base della sperimentazione è stata quella di completare l’esperienza di navigazione sul nostro portale turistico, invogliando i potenziali turisti a fornirci alcuni elementi qualitativi – utili per meglio comprendere aspettative e motivazioni del viaggio – in cambio di vantaggi concreti quali sconti o esperienze dedicate, offerte dagli operatori del settore turistico e agroalimentare piemontese.

Qui il PROGRAMMA

Scarica le slide degli interventi:

Sessione Integrale
Intervista Luisa Piazza – Direttore Generale VP
Menu