COMUNICHIAMO A 360°

Campagne social, partecipazione a dibattiti e webinar, attività di monitoraggio e benchmark sulla gestione della crisi del turismo sono state le principali attività di comunicazione e di supporto alla direzione realizzate durante la fase di smartworking.

In marzo e aprile sono proseguite leattività di contatto con i visitatori e i vari attori del turismo attraverso la campagna social #PiemonteStories e il rilancio della campagna “L’Essenziale è Barocco”. Per continuare a raccontare il Piemonte e mantenere la visibilità sullo scenario nazionale ed estero,si è inoltre lavorato in raccordo con le analoghe attività di ENIT. Si sono realizzate attività di monitoraggio stampa e web sugli sviluppi della crisi sanitaria e relative ripercussioni sul turismo.

Il direttore – con il supporto dei team Progettazione e Comunicazione – ha redatto un documento sull’evoluzione degli scenari e dei trend post Covid-19, alla luce delle nuove sensibilità in materia di viaggi, come contributo ai tavoli di lavoro per la definizione della fase di ripartenza del settore turistico, documento diffuso ai vari stakeholder piemontesi.

Tra i vari elementi proposti, le c.d. “5S” indicative delle nuove sensibilità da tenere a mente nel ridisegno dell’offerta turistica: Smart approach (mix di elementi reali e digitali), Sicurezza, Sobrietà (connessa alla minore disponibilità di reddito e ferie), Solidarietà e Sostenibilità. Il Piemonte dispone già di alcuni elementi forti in grado di rispondere alle mutate esigenze, ad esempio la variegata offerta di esperienze Outdoor, i cammini storico-spirituali – che si ricollegano anche all’importante patrimonio artistico-culturale regionale (via Francigena, percorsi del Romanico, Sacri Monti, architetture e giardini del Barocco, itinerari Valdesi, tracce dell’Ebraismo, insediamenti Walser, etc.) e l’importante offerta Eno-gastronomica da proporre in modalità nuove.

Queste riflessioni sono state condivise dal Direttore Luisa Piazza in numerosi interventi con gli studenti dell’UNITO, in webinar con altre DMO regionali e con gli operatori della filiera turistica, in momenti di formazione online, e in un’intervista con l’Ansa.

POST CORRELATI

Menu