Nasce l’Osservatorio Turistico del Biellese

A luglio la presentazione ufficiale del protocollo d’intesa: darà impulso a iniziative di marketing per aumentare l’attrattività e la ricaduta turistica.

L’Osservatorio Turistico del Biellese è frutto del protocollo d’intesa siglato tra VisitPiemonteRegional Marketing and Promotion (la società in-house della Regione e di Unioncamere Piemonte per la valorizzazione turistica e agroalimentare del territorio), Unioncamere Piemonte, soggetto di raccordo e rappresentanza delle imprese territoriali, l’ATL Biella Valsesia Vercelli, soggetto di riferimento territoriale per la valorizzazione delle risorse turistiche locali e della diffusione delle informazioni, e la Fondazione Biellezza, che opera sul territorio con lo scopo di contribuire concretamente allo sviluppo del territorio biellese, in particolare attraverso una maggiore espansione della componente turistica, rimettendo al centro le persone e la loro qualità della vita.

L’accordo ricalca il modello messo a punto nell’area delle Langhe Monferrato Roero a cui altri territori guardano con interesse per seguire l’analogo andamento di sviluppo e posizionamento turistico. L’obiettivo comune è contribuire allo sviluppo economico-sociale della destinazione “Biellese” con particolare attenzione alla filiera turistica. Finalità condivisa è la promozione e la prosperità del territorio piemontese e in particolare dall’area del biellese, attraverso iniziative di marketing che aumentino l’attrattività del prodotto territoriale e la ricaduta turistica. Nel protocollo di intesa vengono definite non solo le tipologie di analisi e strumenti dei quali i soggetti partecipanti all’accordo potranno disporre per monitorare il settore turistico del biellese, ma un vero e proprio cruscotto integrato sul modello di quello messo a punto dall’Osservatorio Turistico della Regione Piemonte a livello regionale: dati statistici, monitoraggio delle recensioni on-line e delle offerte delle OTA, indicatori di spesa e analisi della fruizione dei turisti sul territorio.

Per leggere il comunicato stampa clicca qui.

.

POST CORRELATI

Menu