Nasce “Piemonte Outdoor Commission” il nuovo motore di sviluppo per il turismo attivo

Nasce “Piemonte Outdoor Commission”, la nuova piattaforma che mappa il turismo attivo e gli sport all’aria aperta in Piemonte per sviluppare un’offerta specifica da promuovere in modo coordinato ed efficace sia in Italia sia all’estero e puntare al rilancio delle aree montane marginali.

Il progetto, promosso e finanziato da Unioncamere Piemonte, con il sostegno di Regione Piemonte e il coordinamento di VisitPiemonte – DMO Piemonte, sarà presentato ufficialmente venerdì 22 novembre alle ore 11 al Circolo Esperia di Torino. L’iniziativa si propone di favorire lo scambio di idee e progetti tra i vari attori pubblici e privati del settore turistico piemontese.

Due gli obiettivi di questo progetto: da un lato, rendere più facilmente fruibili, su una piattaforma online unica, ai visitatori e ai turisti la molteplicità di esperienze outdoor che si possono vivere in Piemonte e che oggi risultano molto frammentate per tipologia di attività e area territoriale. Dall’altro, l’Outdoor rappresenta una leva per il rilancio di aree più marginali e a rischio di spopolamento e dove, attraverso la creazione di circuiti turistici a tema supportati da un’attività di formazione imprenditoriale realizzata con l’Università di Torino, si vuole stimolare la creazione di micro-imprese locali che si inseriscano e sostengano la filiera necessaria per il turismo Outdoor (noleggi, ricambi, guide turistiche, ristorazione, accoglienza, artigianato). Il progetto, che si svilupperà su tre anni, nel corso del 2019 ha visto la costituzione di una cabina di regia mista con tutte le ATL piemontesi e le singole Camere di commercio, cabina che ha lavorato per mappare la situazione esistente .

Scopri il programma della giornata di venerdì 22 novembre
Intervento Direttore Luisa Piazza : Il Piemonte e il turismo Outdoor: numeri e prospettive
Intervento Silvia Molinario: Organizzazione del Sistema Outdoor Commission

POST CORRELATI

Menu