SONDAGGI

Sondaggio sulla popolazione italiana circa la propensione all’acquisto di un viaggio in Piemonte

 

Dicembre 2020 – Marzo 2021

Per la prossima stagione invernale 2020/2021, la quota di italiani che hanno intenzione di fare vacanza in Italia è in diminuzione: la percentuale, infatti, è pari al 12% (sicuramente sì / probabilmente sì), in forte calo rispetto al 20% del periodo autunnale (settembre / ottobre).

 

Tuttavia, il Piemonte è in crescita: il 42% degli intervistati, infatti, sceglieranno la nostra regione.

Le attività maggiormente praticate da costoro saranno legate a visite e soggiorni culturali, enogastronomia, cammini spirituali, sci su pista e attività all’aria aperta, outdoor e natura.

Torino con la propria provincia e la Valle di Susa e Pinerolese tra le destinazioni principali; seguono le Valli del Cuneese, Langhe Monferrato Roero e Sestriere. In relazione al periodo dell’anno, le località sciistiche che registreranno più turisti, saranno: Sestriere(50%), Bardonecchia (29%), Sauze d’Oulx (21%) e Limone Piemonte (14%).

Il mese di febbraio e fine dicembre / inizio gennaio, coerentemente con le festività natalizie, saranno i periodi nel quale ci sarà il maggior flusso di visitatori; la durata del soggiorno, invece, sarà principalmente di una settimana.
Nell’intenzione di fare una vacanza nella stagione invernale 2020/2021, il maggior competitor del Piemonte sarà il Trentino; a seguire la Toscana.

Infine, il 10% afferma di essere interessato ad acquistare i pacchetti promozionali per trascorrere un periodo di relax nella nostra regione: in particolare, piemontesi (41%), laziali (12%) e liguri (10%); seguono pugliesi e siciliani (6%) e campani (4%).

 

Per approfondimenti, scarica il report completo

 

Luglio – Agosto 2020
A fine maggio la voglia di vacanza degli italiani è in crescita: in cima ai desideri le attività all’aria aperta, con outdoor e natura, trekking ed escursionismo; mare o lago e soggiorni culturali. Il 25% hanno dichiarato di scegliere il Piemonte.
È quanto emerge dal sondaggio promosso dall’Osservatorio Turistico Regionale su indagine METIS Ricerche Srl. Rispetto al 49% di italiani che il 3 giugno scorso esprimevano la volontà di fare vacanza, (indagine Confturismo nazionale), la percentuale è cresciuta al 58%. Di questi, 1 su 4 dichiara che probabilmente sceglierà il Piemonte (18%) o che lo farà sicuramente (7%) Le destinazioni: Torino, la Valle di Susa con Bardonecchia e Sestriere fra le principali mete, e poi Langhe, Roero e Monferrato e le Valli del Cuneese. Attività predilette saranno trekking ed escursionismo e vacanza all’insegna della bicicletta, ma spiccano anche enogastronomia e cammini spirituali.

Molti di coloro che non hanno intenzione di fare vacanza sono costretti da motivi economici (40%) o sono ancora frenati dal rischio contagio (28%).
Per approfondimenti scarica il report

 

Settembre – Ottobre
Dal monitoraggio di fine agosto emerge che, nonostante l’estate volga al termine, la percentuale di italiani che hanno intenzione di fare vacanza in autunno è ancora significativa: la percentuale di chi dichiara che ha intenzione di fare una vacanza è pari al 20% (sicuramente / probabilmente sì).
Il 39% di coloro che hanno intenzione di fare una vacanza sceglieranno il Piemonte: 8% sicuramente sì e 31% probabilmente sì. In questo periodo i competitor del Piemonte saranno principalmente Toscana e Trentino Alto Adige.
Ancora Torino con Bardonecchia e il Lago Maggiore fra le destinazioni principali. Seguono la Valle di Susa e Pinerolese, le Langhe, Monferrato e Roero e le Valli del Cuneese.
Chi ha intenzione di venire in Piemonte si dedicherà ancora di più ad attività all’aria aperta e al trekking. Quasi raddoppia l’intenzione di fare viaggi e soggiorni culturali rispetto al periodo precedente.
Da sottolineare come i cammini spirituali e la motivazione enogastronomica trovino maggior riscontro tra chi pensa di venire in Piemonte rispetto al totale Italia, così come la motivazione per visite culturali.

Per approfondimenti scarica il report

Menu